La Villa

La Villa

Nato tra il XIV ed il XV secolo come torre di osservazione a difesa di Cuneo, il Colombaro San Michele diviene poi insediamento agricolo, con una parte adibita a “casa di villeggiatura” dei proprietari, i Conti Mocchia di San Michele, una delle più antiche famiglie cuneesi.

Nel corso dei secoli vengono effettuati numerosi ampliamenti e arricchimenti, sia nella casa che nel parco, fino alla realizzazione della cappella nel 1764.

Nella prima metà del XIX secolo il Conte Luigi Mocchia restaura la villa e la trasforma in residenza permanente, dandole l’aspetto che conserva ancora oggi.

Nel 1830 sposa la contessa Maria Oldofredi Tadini, appartenente ad una antichissima e nobile famiglia lombarda, signori del lago d’Iseo e della Franciacorta.

Poiché non hanno figli, la residenza passa agli Oldofredi Tadini, i cui eredi la abitano tuttora.